Rhinos Hogs 2019

Rhinos in finale di campionato: battuti gli Hogs 27-9

Ufficio Stampa Prima Squadra

E anche questa è fatta, i Rhinos vincono la loro decima gara stagionale contro un avversario non da poco, gli Hogs Reggio Emilia, squadra conosciuta per il suo stile di gioco molto conservativo ma efficace, che aveva chiuso il girone al primo posto in coabitazione con i Pretoriani Roma, i quali vincendo a Cernusco sul Naviglio contro i Daemons, saranno i prossimi avversari dei nero arancio nel Silver Bowl del 6 luglio a Sesto San Giovanni.

La partita

Pronti via, la partita perde subito uno dei protagonisti, il quarterback titolare Raven Ines, attuale leader del campionato come pass efficency, con oltre 1500 yards lanciate, 19 touchdown pass e il 58,7% di passaggi completati, che su un placcaggio nelle primissime azioni di gioco è costretto a lasciare il campo a Pietro Elmi, quarterback e wide receiver.

Elmi che tuttavia non fa rimpiangere Ines, andando a completare più del 50% dei pass, ma soprattutto giocando una option perfetta che gli consente di involarsi spesso tra le linee avversarie, palla in mano. Il numero #2 dei Rhinos infatti sfruttando la confusione della difesa avversaria va in touchdown su corsa personale da 11 yards e porta in vantaggio i padroni di casa.

Dopo un alternarsi di prestazioni da 10 di entrambe le difese, la “rottura” dell’incontro avviene nel secondo quarto, quando gli Hogs sulle proprie 23 yards decidono di giocarsi un 4° & 2 che non viene convertito, e nel drive successivo ci pensa ancora Pietro Elmi, con una corsa da 16 yards, a violare l’endzone avversaria.

Hogs bolliti? Partita chiusa? Nemmeno per idea! I giocatori di Reggio Emilia, mai domi, riescono a tenere il campo e andare al riposo sul 14-0, e nel terzo quarto accorciano le distanze con un field goal di Cebotaru che porta il puntaggio sul 14-3 per i padroni di casa.

Nella seconda metà dell’incontro però, anche i Rhinos non ci stanno a fare da comprimari e, con la fortuna che aiuta gli audaci, si verifica un altro turnovers, questa volta a favore dei nero arancio, finalizzato con una corsa di Cristian Gerges che porta il punteggio su un interessante 21-3 , che inizia ad essere difficile da rimontare.

Partita chiusa? No, nemmeno ora, perchè gli Hogs di riffa o di raffa, all’inizio del quarto quarto riescono ad imbastire un ottimo drive offensivo che si chiude con un touchdown (trasformazione non completata) di Maestri per il provvisorio 21-9.

Rhinos comunque decisi a chiuderla, e ad 1:40 dal termine ci pensa David Gogat a mettere il sigillo con una corsa di 3 yards che fissa lo score sul 27-9 per i rinoceronti.

Nel complesso la partita è stata impegnativa, per i Rhinos, dato anche il gioco logorante sviluppato dagli Hogs, con la micidiale Wing-T che molto spesso, se ben eseguita, oltre a macinare yards porta anche a risultati concreti, ma i ragazzi di coach Piccoli dopo aver smaltito l’infortunio del leader della formazione offensiva hanno saputo reagire e far si che non si notasse la differenza in campo.

Il prossimo appuntamento dei Rhinos sarà quindi sabato 6 luglio alle ore 16,00 presso lo Stadio Breda di Sesto San Giovani (MI), dove affronteranno i Pretoriani Roma nel Silver Bowl.

Photo credit: Mara Telandro