bar sport 2019 2

Bar sport: Peveraro (MVP) racconta la vittoria contro i Mastifs

Ufficio Stampa Bar sport

Vorrei iniziare facendo un grosso in bocca al lupo ai due ragazzi dei Mastiffs che si sono infortunati durante l’incontro.

Ancora una volta abbiamo regalato due quarti agli avversari prima di svegliarci dal nostro torpore e iniziare ad imporre il nostro gioco. Ormai, purtroppo, sta diventando un’abitudine.

Partiamo dalle noti dolenti della gara. La difesa ha sofferto le vigorose corse di Marco Garetto, sicuramente le assenze non hanno aiutato, ma per una squadra che punta al titolo non può essere una scusante. I ricevitori hanno droppato qualche palla di troppo, ma da un 33enne con il fisico da sperimentatore di materassi (Arioli) e uno con le braccia da T-Rex (P. Elmi) te lo devi aspettare.

Nell’intervallo la strigliata e gli aggiustamenti dei coach ci hanno fatto cambiare marcia e come spesso accade, grazie anche ad una buona tenuta fisica, abbiamo accelerato senza guardarci più indietro.

La buone notizie invece sono sicuramente il 1° posto in campionato, e relativo home field advantage per tutti i playoff, e il rientro di Edo Colombo che ci ha dato una grandissima mano in attacco, sostituendo Pracchi che ha lo stomaco delicato (o forse era al concerto di Ultimo).

Ora non ci rimane che l’ultimo ostacolo, i Blue Storms che verranno a Pero molto arrabbiati per un campionato al di sotto delle aspettative,  prima che le cose si facciano serie.

Sarà giugno a dirci se questi Rhinos sono pretender o contender…..