Rhinos Hammers 2019

Rhinos 37, Hammers 9: vittoria e primato solitario nel girone

Ufficio Stampa Prima Squadra

Lo scontro al vertice tra Rhinos e Hammers finisce con un netto 37-9 per i nero arancio di Matteo Piccoli che conquistano così il primato solitario del Girone A e con un record di 3-0 sono anche l’unica squadra ancora imbattuta.

La partita segue il leitmotiv delle partite precedenti, Rhinos che partono subito a mille, vanno in vantaggio, vengono raggiunti quasi immediatamente dagli avversari e poi prendono il largo, non disdegnando una buona dose di turnover, anche se il trend sembra essersi invertito, perchè stavolta è stata la difesa milanese a intercettare più volte (3) il quarterback avversario.

Hammers che hanno dimostrato di non essere stati in testa al girone per caso. Il team di Gianluca Ventura infatti ha tenuto il campo per mezza partita, cedendo solo tra la fine del secondo quarto e il terzo quarto, quando i rinoceronti hanno preso il largo, ma ha saputo mettere in campo un attacco interessante, con il quarterback Filippo Radice, capace di creare grattacapi alla secondaria milanese, nonostante i 3 intercetti subiti.

Proprio il quarterback numero 12 ha creato il drive del pareggio grazie ad due bei lanci lunghi, complice comunque due ottime ricezioni, soprattutto quella in endzone, dove il wide receiver era inotre ben marcato da un difensore dei Rhinos.

Rhinos che come al solito hanno dispensato corse e lanci in equilibrio, riuscendo spesso a scardinare l’arcigna difesa dei padroni di casa, anche se qualche errore di distrazione di troppo ha portato spesso a buttare la palla agli avversari, come in occasione della safety subita dal quarterback Ines.

Per i nero arancio sono andati a segno Leonardo Cambrisi (2 touchdown), Cristian Gerges, Pietro Elmi e Gabriele Arioli, quest’ultimo autore anche di un field goal.

In difesa invece si sono registrati gli intercetti di Marcello Elmi (2) e di Pietro Silleni, mentre il front seven ha faticato più del solito per arginare le scorribande avversarie sulle corse, soprattutto per merito del quarterback degli Hammers, che spesso ha risolto personalmente su corsa la chiusura di alcuni down.

Ora per i Rhinos arriva un altro test duro, un altro scontro al vertice, per il primato nel Girone A, con i Bengals Brescia (3-1) che verranno a Milano (Pero) a giocarsi la testa della classifica. Bengals che dopo lo scivolone iniziale in Sicilia contro gli Sharks Palermo (24-20), hanno triturato tutti gli avversari che hanno incontrato, e che ad oggi hanno il miglior attacco del Girone A con 143 punti segnati (quasi 36 punti a partita), anche se la difesa, ad eccezione dello shout out contro i Blue Storms (27-0), ha subito parecchi punti nelle gare precedenti.