DIV1 Week #7: Rhinos ok con qualche fatica di troppo

Ufficio Stampa Rhinos Milano Featured, Prima Divisione

I Rhinos Milano tornano a casa e battono i neo-promossi UTA Pesaro rei di una convincente prestazione a differenza dei Campioni d’Italia un po’ troppo altalenanti durante la partita…ma pur sempre vincenti ed imbattuti

Rhinos Milano – UTA Pesaro 43-21
(7-0; 14-7; 7-14; 16-0)

RECAP

Si parte e subito la difesa di casa costringe al punt gli ospiti, primo drive offensivo che vede in Jack Querzola il protagonista, il #25 costruisce fino alle 9 yards Pesaro, 1st & Goal e ci pensa il solito TJ Pryor con na delle sue solite corse per il primo Touchdown di giornata, Catalani non sbaglia ed è 7-0 Rhinos.
La difesa continua a fare buon guardia, nuovo Three-And-Out ma, dopo il Punt, alla prima corsa Querzola commette fumble con ovale recuperato dagli ospiti; Pesaro pazientemente con qualche aiuto della difesa Rhinos (4 penalità) arriva al 1st & Goal sulle 8 dei nero-arancio, la difesa al 3rd & Goal ferma la corsa de QB Chase Venuto ma un’altra Flag (Facemask) regalerà tre nuovi tentativi a 2 yards dalla End-Zone, il 3° è quello buono con Venuto che lancia centrale per Iacovelli, Touchdown e trasformazione per il pareggio (7-7).
Reazione Rhinos, al 3° e 7 sulle proprie 25 TJ lancia perfettamente per Pietro Elmi che resiste ai placcaggi, difende il pallone dagli assalti e viene fermato solo a 4 yards dalla End-Zone, a consegnare oltre la linea l’ovale sarà Ervis Cira per il nuovo vantaggio Rhinos (14-7). Pesaro non demorde e arriva fino alle 21 Rhinos, la difesa forza l’attacco al Field-Goal, Marcello Elmi para il calcio e Riccardo De Mas parerà facendo ripartire l’attacco dalle proprie 34. la giocata dl #8 risulterà cruciale, con 66” sul cronometro e in situazione di 2° e 8 Pryor lancia per Tommaso Finadri che riceve e si immola fino al Touchdown per il 21-7, risultato con cui si andrà negli spogliatoi.

La ripresa si apre con il possesso Rhinos che non falliranno, si parte da metà campo, un lancio di TJ per Finadri porta l’attacco sulle 28 di Pesaro, TJ lancia in End-Zone per Pietro Elmi, lancio incompleto ma FLAG per Pass-Interference sul #2 che comporta un 1st & Goal a 2 yards dalla End-Zone, al 1° tentativo Jack Querzola si butta dentro per il 28-7 nero-arancio.
UTA però non molla, in situazione di 3° e 4 sulle proprie 44, Chase Venuto elude la difesa nero-arancio correndo fino alle 6 yards dalla End-Zone fermato solo da Luca Vanni, al primo snap ancora una volta l’asse Venuto-Iacovelli punirà i Rhinos col TD del 28-14.
Rhinos in difficoltà, Finadri ritorna il Kick-Off fino alle proprie 41 ma perderà l’ovale con fumble ricoperto dagli ospiti! Stavolta però Pesaro renderà il favore, su 2° e 1 FUMBLE del QB Venuto e palla recuperata da Raffaele Tortora sulle 39.
Attacco Rhinos costretto ad un altro Three-And-Out e punito nuovamente da Venuto e il suo attacco, palla sulle proprie 20 il QB oriundo trova il suo alfiere Spada per 80 yards di Touchdown che riapre la partita sul 28-21!

Il momento di Black-Out continua per i padroni di casa, Querzola corre per 12 yards arrivando sulle 10 UTA ma da quella corsa nasceranno 3 penalità consecutive contro i rinoceronti che arriveranno a giocare un 1° e 30 sulle 39 UTA….TJ, su 3/12 lancia lungo per Finadri, incompleto ma doppia Flag per doppia Pass-Interference, la panchina di Pesaro protesta troppo e riceverà anch’essa una FLAG per proteste, risultato: 1° e 10 Rhinos sulle 31 di Pesaro, il drive si concluderà amaramente per i padroni di casa con un intercetto di TJ, lancio per Gabriele Arioli ma Kendal capisce prima e conquista l’ovale senza riuscire a ritornare, palla sulle 4 di Pesaro.
Contro-risposta di personalità della difesa, al 3° e 8 Emanuele Piloni intercetta Venuto con palla sulle 12 degli avversari, l’attacco nero-arancio si ricorda come si fa, TJ lancia due volte per Arioli e il secondo passaggio è in End-Zone per il Touchdown del 35-21.

Il TD rinvigorisce al difesa, due sack firmati Cerbone e Mirenda (quest’ultimo poi annullato perché il QB stava lanciando, quindi lancio incompleto) forzano al 4° e 20 Pesaro, punt e attacco nero-aracio che parte dalle proprie 29: TJ ha il braccio caldo, lancia per Arioli e Elmi arrivando al 1st & Goal a 8 yards, corre David Gogat due volte e la seconda è quella buna per il Touchdown del 41-24, Catalani si fa parare l’Extra-Point ma la palla viene recuperata da Pietro Elmi che la estrae dalla mischia e si butta in End-Zone per i 2 punti che valgono il 43-21 nonché punteggio finale.