Pietro Marotta | Rhinos Milano

Intervista a coach Pietro Marotta

Ufficio Stampa Rhinos Milano homepagefirst, Intervista, Prima Squadra

Ciao Coach Marotta, inizio di stagione “complesso”, cosa non ha funzionato?

ritardo nella partenza della stagione, inizio degli allenamenti tardi (gennaio inoltrato) e arrivo degli import a fine gennaio. Inoltre tanti ragazzi molto validi che sino all’anno scorso giocavano poco o militavano in seconda divisione

 

Quest’anno ci saranno molti ingressi in prima squadra dalle giovanili, come si stanno integrando i giovani?

I ragazzi si stanno integrando molto bene. Abbiamo un nutrito gruppo di ragazzi del 2000 e del 2001 moto bravi che si sono già messi in luce nei campionati giovanili, per citarne qualcuno Leo Franchi, Riccardo Guillet, Ruggero Guillet, Davide Bersanetti, Giacomo Folci, Michele Beltrami, Riccardo Restelli e ce ne sono altri…

 

Come hai visto la squadra nel Derby appena giocato?

Abbiamo giocato una partita senza timori ne di perdere ne di incontrare i Campioni d’Italia; ne uscita una partita piacevole, ricca di colpi di scena che ha regalato emozioni a chi era al campo. Insomma um gran bel derby nonostante lo abbiamo perso.

Ci ha dato grossi stimoli e ci ha fatto capire che stiamo lavorando nella direzione giusta

 

Cosa ha lasciato di buono e di meno buono il biennio sotto Chris Ault?

Ault ha lasciato passione, organizzazione e regole ben chiare senza domande o dubbi. Il football è come lo intende coach Ault,  uomo duro,  scorbutico ma con tanta passione per il football. Ault e basta.

 

Sabato esordirà in neroarancio Stefano Napolitano, cosa dobbiamo aspettarci?

Stefano è appena arrivato, deve ambientarsi, ma per i pochi allenamenti che ha fatto posso solo dire che sarà protagonista nel nostro campionato

Grazie e buon Lavoro Coach